Presentazione evento “The Bridge, un ponte per la Tanzania”

The Bridge, un ponte per la Tanzania

The Bridge: un ponte per la Tanzania” è un progetto benefico volto alla creazione di un nuovo centro di prima accoglienza in Tanzania, sostenuto in partnership con AgisciPalermo Onlus, Scalia Group e Radio Time. Si tratta di un’iniziativa finalizzata alla creazione di un centro di prima accoglienza, in un’area fortemente disagiata come la Tanzania dove la mancanza di acqua, cibo e farmaci, con conseguenti epidemie, sono causa di alta mortalità.

Il marchio toscano, una tra le aziende leader nella produzione di accessori in pelle d’alta gamma, ha deciso di partecipare al progetto in collaborazione con AgisciPalermo Onlus, (Associazione attiva nella realtà del volontariato siciliano), Radio Time (emittente radiofonica di successo) e Scalia Group (partner distributivo del brand). L’evento, vista la grande rilevanza filantropica,  è patrocinato direttamente dal Comune di Palermo.

La raccolta fondi coinvolgerà la città di Palermo in una kermesse di due giorni sabato 12 e domenica 13 ottobre, dalle ore 09.00 alle 22.00, in Piazza Castelnuovo (abitualmente chiamata Piazza Politeama) dove saranno collocati i gazebo di AgisciPalermo Onlus ed il container brandizzato The Bridge con borse e accessori in vendita esclusivamente per l’iniziativa benefica. Numerosi e variegati gli artisti locali presenti, che daranno il loro contributo per sensibilizzare il pubblico palermitano: da Giuseppe Milici (armonicista), a Salvo Piparo (attore\cuntista), e ancora Gaetano Basile (storico palermitano), le performances del gruppo Capoeira do Mar, le percussioni della Casa della Musica… il tutto in diretta su Radio Time, che sarà presente con una postazione live.

“Oggi la moda ha un’indiscussa influenza sulla vita della gente, e personalmente ritengo che abbia il dovere morale di sfruttare questo aspetto per promuovere e coinvolgere le persone nelle urgenti cause umanitarie” dichiara Lorenzo Ferri, direttore commerciale e marketing The Bridge e figlio di uno dei soci fondatori.

Le donazioni che verranno raccolte durante il weekend benefico palermitano serviranno a finanziare interventi di prima necessità nel villaggio di Ipogoro in Tanzania

“Un piccolo gesto come una minima donazione, può in effetti contribuire ad un grande risultato alla luce delle finalità della manifestazione; nello specifico l’evento serve a dare continuità al progetto Itanzanlia 2012, durante il quale 43 volontari si sono recati ad Ipogoro tra luglio ed agosto, realizzando (dalle fondamenta scavate con piccone e pala fino al tetto) un locale multifunzione di 160 mq, ancora in progress per quel che concerne una serie di interventi di manutenzione e ristrutturazione (quali ad es, la definizione dell’allaccio elettrico, la pavimentazione, il montaggio di porte e finestre, ecc ecc…). Il tutto avverrà con il coinvolgimento dei nostri volontari che, a dicembre 2013 si trasformeranno, come d’abitudine, in muratori, carpentieri e fabbri, per continuare i lavori, ma anche per dare assistenza medica alle popolazioni locali, con l’aiuto dei medici di AgisciPalermo Onlus, normalmente volontari presso il Poliambulatorio Ippocrate, istituito per dare assistenza agli immigrati in condizioni di disagio.” dichiarano Sergio Gargano, Nino Contorno e Mario D’Agostino di AgisciPalermo Onlus.

“Siamo felici di aver portato a Palermo un evento che contribuisce a migliorare le difficili condizioni di vita di una terra così disagiata come la Tanzania, ancor di più in questi giorni in cui i tragici avvenimenti di Lampedusa ci pongono davanti alle nostre responsabilità nei confronti dell’Africa” sostiene Giovanni Scalia, Presidente di Scalia Group.

A proposito dei partner dell’evento:

AGISCIPALERMO ONLUS
AgisciPalermo Onlus è un gruppo germogliato dall’unione di più cittadini che, accomunati da valori ed idee, sentono la necessità e il dovere di Agire per rinnovare e migliorare l’odierna condizione sociale, restituendo dignità e moralità all’Agire di ciascuno. La ventennale esperienza nel mondo del volontariato ha portato l’associazione ad intervenire nel sociale, in cooperazione con altre fondamentali agenzie educative quali la famiglia e la scuola. Il principale obiettivo, è quello di riavvicinare i giovani al mondo della “politica” dalla quale rifuggono, riportandola al significato originario di amministrazione per il bene comune, e riproponendola loro come valore insostituibile per costruirsi la vita con una profonda coscienza civica ed etica, così da divenire dei buoni cittadini.

THE BRIDGE
Nata nel 1969 con il nome di “Il Ponte Pelletteria” a Scandicci, alle porte di Firenze, The Bridge, nome commerciale attribuito poi nel 1975, è oggi sinonimo di prodotti in pelle di alta qualità e di scrupolosa e attenta lavorazione artigianale. Il marchio fiorentino è divenuto uno dei player principali nella produzione e commercializzazione di accessori in pelle. L’Europa e in particolar modo l’Italia rappresentano il cuore del mercato The Bridge. In Italia, la rete distributiva è costituita da circa 600 punti vendita selezionati in Italia e 700 all’estero, tra shop e corner personalizzati e 16 monomarca. All’insegna di un calibrato mix tra tradizione e innovazione, The Bridge si rivolge ad un pubblico che privilegia un’eleganza classica ma anche funzionale, che dedica massima attenzione alla qualità e ai dettagli.

SCALIA GROUP
L’attività commerciale dello Scalia Group ha origine alla fine degli anni ’50 quando Giuseppe Scalia, figlio di un commerciante di pellami, ha iniziato ad operare nel settore della vendita al dettaglio. Nel 1971 nasce il punto vendita di via Marchese di Villabianca ancora oggi punto di riferimento cittadino per la pelletteria. Negli anni 2000 si apre la porta ad una nuova direttrice di sviluppo nella emergente zona commerciale Viale Strasburgo e negli anni successivi il presidio nel settore della pelletteria viene ampliato grazie all’acquisizione ed all’apertura di 3 nuovi punti vendita dislocati in zone strategiche: di particolare rilievo l’apertura del The Bridge e Samsonite Store nella prestigiosa cornice di Palazzo Briuccia in Via Libertà una delle zone più famose per lo shopping di lusso palermitano. Nel 2012 il processo di sviluppo continua con l’apertura del The Bridge Store di viale Strasburgo, un punto vendita monobrand che rafforza la preziosa partnership con The Bridge. Nell’ultimo anno ha preso avvio il progetto e.commerce attraverso il sito www.scaliagroup.com .

  • Salvo Oliveri

    io ci sarò

    • Gigi Scalia

      grande salvo!!!

  • Maria Montes

    é necessario acquistare un biglietto per partecipare all’evento? se si, dove è possibile comprarlo?

    • Gigi Scalia

      La partecipazione è assolutamente gratuita: sarà possibile contribuire all’iniziativa benefica acquistando uno dei prodotti The Bridge messi a disposizione per l’occasione (il cui ricavato sarà interamente devoluto in beneficenza) o con una libera donazione. Ti aspettiamo maria

      • Maria Montes

        certo non mancherò!!!

  • Piero

    Orgoglioso di aver partecipato con agisci Palermo e The bridge ad un evento dal grande valore umanitario

    • Gigi Scalia

      grazie a te… e a tutti coloro che hanno preso parte alla manifestazione!!!