La “Scatola del tempo” di Friedrich 23

scatola-tempo

È ormai abitudine piuttosto diffusa apprezzare gli orologi da polso più come veri e propri accessori di moda e non unicamente per la loro funzione.

Oggigiorno, infatti, sono tantissimi i prodotti esistenti e tutti con le loro particolari caratteristiche.

Tra i modelli più comodi e più graditi, però, quelli che spiccano maggiormente sono i cosiddetti orologi automatici, il cui funzionamento viene garantito dal movimento del braccio della persona che li indossa.

Questi specifici orologi dispongono di una massa oscillante, il rotore, che ad ogni movimento del polso ruota attorno al proprio asse e, grazie ad alcuni ingranaggi, trasmette la sua energia alla molla di carica. In questo modo è possibile ottenere un corretto e prolungato utilizzo dell’orologio stesso.

Dunque, ciò che bisogna semplicemente fare è indossare il proprio accessorio.

Ciò di cui va tenuto conto però è che al giorno d’oggi si tende a possedere ed usare tanti tipi e modelli diversi di orologi, e che un mancato utilizzo prolungato degli stessi possa portarli al deterioramento, o comunque possa impedirne l’utilizzo nel momento in cui lo si desidera.

A tal proposito, il famosissimo brand Friedrich 23, di cui Scalia Group ne è un orgoglioso rivenditore e distributore esclusivo per l’Italia, annovera all’interno della propria linea Bond un particolare ed elegante caricatore per orologi.

Internamente a questa raffinata scatola è possibile, infatti, riporre il proprio orologio, che verrà protetto da urti e polvere, mentre verrà contemporaneamente ricaricato.

Il meccanismo che sta alla base di tale oggetto è molto interessante, poiché questa particolare scatola si pone l’obiettivo di simulare il movimento del polso attraverso un motore elettrico presente al suo interno.

Ogni orologio però ha le sue particolarità e le sue specifiche: per questo motivo il modello dispone di diversi programmi che consentono di adattare la rotazione alle esigenze di quel determinato tipo di orologio.

Più in particolare la scatola presenta due interruttori che ne regolano modalità di rotazione e modalità di movimento: nel primo caso è possibile optare per una rotazione in senso orario, antiorario o alternato, il che permette di adeguare il moto ai sistemi di ricarica monodirezionali o bidirezionali degli orologi automatici. Il secondo interruttore, invece, consente di impostare la modalità di rotazione a 650, 750, 850, 1000 oppure 1950 TPD (giri al giorno), in base alle caratteristiche dell’orologio stesso, creando un movimento discontinuo che ne migliori la ricarica.

Tutte le peculiarità di questa “scatola del tempo” la rendono, dunque, un innegabile prodotto di qualità, perfetto per conservare i propri orologi senza rischiare che quest’ultimi, a causa di un utilizzo non molto frequente, possano avere problemi a lungo termine.